Adoriamo Katherine Langford e per fortuna è tornata sui nostri schermi con il suo nuovo film, Spontaneo che è letteralmente appena caduto sul video di Amazon Prime! Andando su Instagram per rivelare il lancio a sorpresa del film, Katherine ha detto: 'Ho avuto dei ricordi incredibili di questo film un paio di anni fa (in un mondo che era molto diverso da quello in cui viviamo ora) ha concesso questa premessa probabilmente colpisce più vicino a casa quest'anno, ma con un po' di satira tanto necessaria e un battito di cuore di speranza al centro, sembra il momento perfetto per questo.'


Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

E perché questo film sta tornando a casa? Segue una serie di liceali alle prese con una pandemia. Sì. Veramente. Adattato dal romanzo di Aaron Starmer del 2016, Spontaneo ripercorre il viaggio comico degli studenti mentre si diffonde un virus che porta a decine di loro esplodere spontaneamente. Sfortunatamente per Mara Carlyle di Katherine questo disastro letterale arriva proprio quando incontra un nuovo interesse amoroso, Dylan. Il loro amore riuscirà a superare l'isolamento? Ci sarà una cura? Bene, una cosa è certa che questo è un modo divertente di guardare una pandemia che non si sta innescando affatto. Promettiamo.



Ma prima di saltare a guardarlo, rivisita la nostra intervista di copertina esclusiva con l'unica e sola Katherine Langford mentre discute di come sta affrontando una pandemia nella vita reale.

Katherine Langford è pronta a uccidere – Excalibur e tutto il resto – nel successo NetflixTV di questa estate, Maledetto . Ma come scopre Josh Smith di GLAMOUR, il nuovo ambasciatore globale di L'Oréal Paris ha dovuto impegnarsi per sentirsi veramente degno...

Direzione del trucco di Val Ghirlanda, Stilista Molly Dickson, Fotografia e Trucco Katherine Langford
Katherine indossa Versace , Faccia: Base – Fondotinta L'Oréal Paris True Match (2.C Rose Vanilla) £ 9.99 , sopracciglia – L'Oréal Paris Brow Artist Skinny Definer (Bruna) £ 7,99 e L'Oréal Paris Brow Artist Plump & Set (siero trasparente) £ 7,99 , Occhi – L'Oréal Paris Lash Paradise Mascara £ 11,99 , Rossore - L'Oréal Paris True Match Le Blush (120 Sandalwood Pink) £ 7,99 , Bronzo – L'Oréal Paris Back to Bronze Matte Bronzing Powder £ 8,99 , Labbro - Rossetto L'Oréal Paris Color Riche Shine (112 solo a Parigi) £ 8,99


Katherine Langford è diventata famosa dopo aver interpretato il ruolo di Hannah, un'adolescente che si è tolta la vita 13 motivi per cui . Lo spettacolo di Netflix non ha solo acceso la sua carriera e le ha fatto ottenere una nomination ai Golden Globe, ma ha acceso una nuova conversazione sulla salute mentale.

Grazie al potere di Zoom, Katherine si siede davanti a me nel soggiorno del suo rifugio segreto di quarantena europeo dopo essersi trovata tra la sua terra natale, l'Australia e gli Stati Uniti (Katherine è giustamente riservata su dove si trova, con un seguito di 16,6 milioni di persone su Instagram) e subito dopo la quarta e ultima stagione di 13 motivi per cui è stato rilasciato. Il suo aspetto è tanto rilassato quanto caldo; indossa una maglietta oversize, con i capelli sciolti e solo il minimo accenno di trucco. Mi dice che iniziare una conversazione sulla salute mentale in una parte così precoce della sua carriera è una delle cose di cui è più orgogliosa, anche se a volte è costato la sua stessa salute emotiva.

Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.


GUARDA: le parole emotive e potenti di Katherine sull'immagine del corpo, la sorellanza e l'autostima

“Penso che all'inizio, solo avere ruoli che risuonano con problemi di salute mentale, fosse così importante. Ma sono una persona piuttosto empatica”, mi dice il 24enne. “Ho imparato a monitorare facendolo ora perché a volte se sento la storia di qualcuno e sta piangendo, piangerò con loro perché sento quel dolore. Ascoltare le storie di altre persone mi fa capire quanto siamo umani. Ho sentito e ho attraversato così tante cose crescendo, ma ti rendi conto che tutti noi abbiamo reazioni simili quando invecchiamo”.

“Nessuno si sente mai al 100%, ma tu ne vali sempre la pena. Dì le tue affermazioni come 'Ragazza, alzati dal letto, ce l'hai'. Qualunque cosa tu voglia fare, puoi farcela. È quella convinzione e quel coraggio!”


Sul sentirsi ne vale la pena

Come ha imparato a prendersi cura della propria salute mentale, mi chiedo, soprattutto date le vorticose conversazioni sul suo lavoro? “È un viaggio, piccola! Mi sembra che te ne occupi sempre e impari sempre”, risponde. Per molti di noi, gli eventi degli ultimi mesi hanno trasformato quel viaggio in un ottovolante, e Katherine non è diversa.

Nonostante abbia una nuova serie di piante con cui 'cantare e parlare' - incluso un albero di ficus chiamato Eric, dopo Eric Clapton - Katherine ha trascorso la stragrande maggioranza del blocco da sola. 'Avevo bisogno di rallentare, ma ho attraversato un paio di alti e bassi perché è stato davvero travolgente', confida. “A volte ti senti abbastanza solo. Volevo solo un abbraccio. Mi mancano gli abbracci'.

È questa riconoscibilità e il fatto che rappresenti una nuova generazione sia dentro che fuori dallo schermo che ha portato Katherine a essere recentemente nominata l'ultima ambasciatrice di L'Oréal Paris e una donna di valore: non è solo un 'volto' che rappresenta più di un'immagine. Nonostante gli alti e bassi della vita in questo momento, si sente degna?

“Non sapevo dove mi sarei inserito e questa è stata una grande cosa per me quando ero più giovane.'

Sulla lotta per ritrovare se stessa

'Nessuno si sente mai al 100%, ma tu ne vali sempre la pena', dice, con un sorriso che le lampeggia sul viso. “Alcuni giorni mi sveglio e sto solo male. Come in quarantena adesso, quando io sono stato da solo e tu indossi lo stesso pigiama che indossi da tre giorni, non hai visto nessuno. Anche se forse non ci credi in quel momento, meriti sempre quell'attenzione. Dì le tue affermazioni come 'Ragazza, alzati dal letto, ce l'hai'. Qualunque cosa tu voglia fare, puoi farcela. È quella convinzione e quel coraggio!”

Le affermazioni positive sono sicuramente tornate utili quando ha assunto il suo ultimo ruolo, nella risposta di Netflix a Game of Thrones , Maledetto . In una rivisitazione femminista della leggenda arturiana, la Nimue di Katherine - che, SPOILER DELLA TRAMA è destinata a diventare la Signora del Lago - unisce le forze con un mercenario (Artù) per consegnare la famigerata spada antica a Merlino. Ma in una vera svolta del 2020, Nimue stessa è il giocatore di potere, piuttosto che il futuro Re Artù.


Katherine indossa rotolati , Faccia: Base – Crema acqua colorata L'Oréal Paris Skin Paradise (Light 01) £ 10,99 e Gocce illuminanti L'Oréal Paris Glow Mon Amour (Icoconic Glow) £ 9.99 , sopracciglia – L'Oréal Paris Brow Artist Skinny Definer (Bruna) £ 7,99 e L'Oréal Paris Brow Artist Plump & Set (siero trasparente) £ 7,99 , Occhi – L'Oréal Paris Lash Paradise Mascara £ 11,99 , Rossore – L'Oréal Paris Life's a Peach Blush Powder £ 8,99 , Bronzo – L'Oréal Paris Back to Bronze Matte Bronzing Powder £ 8,99 , Labbro – Rossetto Color Riche Satin (431 Dichiarazione Fucsia) £ 3,85

Due anni di lavoro, con un anno solido trascorso a girare nei luoghi più profondi, oscuri e naturalmente più umidi del Regno Unito, dalla Cornovaglia al Galles, le riprese di Maledetto non era senza sfide per Katherine. 'La grandezza di questo lavoro è qualcosa che non credo che nessuno si aspettasse', dice, gonfiando le guance. “Ho dovuto imparare il combattimento con la spada, l'equitazione e inventare un nuovo dialetto inglese e mantenerlo per 16 ore al giorno. Dovevo essere in grado di fare queste acrobazie e mantenere quella resistenza senza ferirmi. Alcuni giorni dovevamo solo fare lo scatto ed ero molto in acqua e se hai freddo, le tue labbra tremeranno. Quindi, ho dovuto imparare a respirare con il metodo Wim Hof, una respirazione veramente controllata, solo così puoi avere un paio di secondi in cui le tue labbra non tremano'. Se ciò non bastasse, ha anche co-creato e cantato la sigla dello show, Potrei essere il tuo re . C'è qualcosa che Katherine non può fare? Aspetteremo...

Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

Una pro-bellezza molto speciale: l'iconica MUA Val Garland ha insegnato alla nostra cover star di luglio Katherine Langford alcuni incredibili consigli di bellezza 😍 Siamo scossi! pic.twitter.com/CZp1BXy3cr

— GLAMOUR britannico (@GlamourMagUK) 17 luglio 2020

GUARDA: Val Garland e Katherine Langford ci servono questo beauty look.

Per Katherine era imperativo mostrare la resilienza assoluta di questa nuova regina dello schermo dalle mille sfaccettature. “Avere Nimue come un personaggio così forte e capace era davvero quello che volevo ottenere. Voglio che le ragazze vedano che non solo possono essere forti e non solo possono combattere, ma possono farlo in un modo che le onori, onori i loro corpi e onori anche il loro genere”.

“La grandezza di questo lavoro è qualcosa che non credo che nessuno si aspettasse. Ho dovuto imparare il combattimento con la spada, l'equitazione e inventare un nuovo dialetto inglese e mantenerlo per 16 ore al giorno.'

Su Maledetto

Tuttavia, la realizzazione della propria forza fisica – e, soprattutto, mentale – è avvenuta molto prima che lei facesse un passo indietro nel tempo per prendere posto alla tavola rotonda di Arthur. È cresciuta a Perth, in Australia, con sua madre Elizabeth, una pediatra, suo padre Stephen, un medico volante e sua sorella Josephine, anche lei attrice, che ha recitato nella serie di film d'amore per adolescenti della sua infanzia, Dopo . Katherine dice: 'L'ho adorato e l'Australia è uno dei posti più magici della terra per me. Ma il pensiero di diventare un'attrice non sembrava tangibile, figuriamoci una possibilità, per così tanti anni'.

Invece di inseguire il suo sogno di recitazione, si è concentrata sul diventare una nuotatrice adolescente professionista classificata a livello nazionale, il che le ha dato fiducia nell'immagine del suo corpo, qualcosa che si è rivelato inestimabile per entrare in un settore che è ancora fortemente ossessionato dall'aspetto. “Non credo che fosse fino a poco tempo e forse durante Maledetto , che ho iniziato a dare credito al mio corpo per quello che stavo attraversando', dice. “Da un lato, sono cresciuto facendo sport con un valore nel mio corpo. Non mi sono concentrato solo sull'aspetto del mio corpo. D'altra parte, affronti altre critiche come 'non puoi adattarti a questo [abbigliamento], il tuo corpo non sembra in questo modo e sembri troppo forte' - non che ci sia una cosa del genere. Sono davvero grato di aver mantenuto quel rispetto per le capacità del mio corpo entrando in questo settore. Ho sentito così tante ragazze e anche ragazzi che hanno detto che si divertono a vedere qualcuno che assomiglia a loro!”

Sentirsi riflessa e vista non era qualcosa con cui Katherine è cresciuta mentre lottava per ritrovare se stessa mentre era a scuola. “Non sapevo dove mi sarei adattato ed era una cosa importante per me, potevo fare sport ma poi ero anche 'femminile', e mi piaceva il trucco, ma non volevo far parte di quel popolare gruppo di ragazze, ed ero anche un secchione. Ricordo che avevamo questa rivista per 'ragazze' e avevano foto di celebrità con una citazione. C'era una foto di Scarlett Johansson che diceva qualcosa del tipo: 'Sii te stesso'. Avevo 12 anni, ho guardato questo e ho detto: 'Ma chi sono? Dimmi chi dovrei essere. Dovrei vestirmi così e poi sono quella persona?'” Fortunatamente per Katherine, Lady Gaga è diventata la sua 'mamma' della cultura pop, mostrandole che SIAMO nati in questo modo.

Katherine indossa Alessandra Ricca , Faccia: Base – Crema acqua colorata L'Oréal Paris Skin Paradise (Light 01) £ 10,99 e Gocce illuminanti L'Oréal Paris Glow Mon Amour (Icoconic Glow) £ 9.99 , sopracciglia – L'Oréal Paris Brow Artist Skinny Definer (Bruna) £ 7,99 e L'Oréal Paris Brow Artist Plump & Set (siero trasparente) £ 7,99 , Occhi – L'Oréal Paris Lash Paradise Mascara £ 11,99 e L'Oréal Paris Superliner Tattoo Signature Liquid Eyeliner £ 6.99 , Rossore – L'Oréal Paris Life's a Peach Blush Powder £ 8,99 , Bronzo – L'Oréal Paris Back to Bronze Matte Bronzing Powder £ 8,99 , Labbro - Rossetto L'Oréal Paris Color Riche Free the Nudes (02 No Cliché) £ 8,99

Questa messa in discussione della sua identità è fluita anche nel modo in cui ha visto il suo viaggio di bellezza. 'Quando ero più giovane, la bellezza o l'essere bella equivaleva a somigliare a qualcun altro', dice. “Penso di essermi sentita un po' intimidita dal trucco, perché mia madre non indossava molto e io non indossavo molto a causa dello sport. Quindi a volte la bellezza sembrava molto opprimente ed essere in grado di vederla come qualcosa di espressivo e liberatorio era così liberatorio”.

Katherine è sicuramente liberata e ha il controllo della propria bellezza ora, si sta truccando da sola per lei FASCINO servizio fotografico di copertina sotto le istruzioni di Val Garland, Direttore Global Makeup di L'Oréal Paris, e l'autoscatto delle proprie immagini su un iPhone.

Creare servizi fotografici per le copertine è qualcosa di cui Katherine dice ancora che 'non può credere' di poter far parte, dopo una dura corsa all'inizio della sua carriera. “Una delle più grandi lezioni che penso di aver mai avuto è stata quando sono entrata alla scuola di recitazione dopo tre anni di audizioni. Mi è stato chiesto di testare per due progetti negli Stati Uniti e nel Regno Unito. Quindi ho rifiutato la scuola di recitazione per farli e sono stata respinta da entrambi', mi dice, spostando i suoi lunghi capelli castani da destra a sinistra.

'La voce di tutti è uguale e ognuno ha la propria esperienza da cui parlare, l'opinione di tutti è valida e importante'.

Usando la sua voce

“Sono tornato in Australia non potendo andare a scuola, senza un lavoro e ho dovuto richiamare tutti i miei lavori da bar. Era quel momento in cui ero proprio al fondo. Non sapevo cosa avrei fatto, se dovevo farlo o se fosse possibile', continua. 'Ho continuato a fare audizioni ed è stato un paio di settimane dopo che il mio primo progetto, che si è rivelato essere 13 motivi per cui , passato attraverso. Quello per me è stato un enorme punto di svolta. Ho dovuto sfruttare molta forza per continuare a farlo. Ho quasi smesso. Penso che quasi non sarei qui se non avessi continuato. Sono molto grato e grato che tutto abbia funzionato e che la giovane Katherine abbia continuato a fare le sue cose'.

Ora 24 anni, Katherine sta sicuramente 'facendo le sue cose' e assicurandosi che la sua voce sia ascoltata, nonostante la narrativa obsoleta sulle 'donne difficili' che ancora vortica nella società. 'Sei così desideroso di compiacere, nel senso che vuoi fare il tuo lavoro al meglio delle tue capacità', dice. 'Senti tutte queste storie su persone che sono 'difficili'. Quindi sono molto consapevole di 'Non voglio essere difficile'. C'è ancora una parte di me che riconosce che anche se dico qualcosa indipendentemente da quanto sia eloquente o logico sarà visto in modo diverso.

Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

'Insieme a Maledetto , non sono stato insultato o dolcemente parlato, come quando le persone ti chiamano 'tesoro' o 'tesoro'. C'era un rispetto che mi guadagnavo anche facendo certe acrobazie. Quando la tua voce può essere ascoltata e le persone possono rispettarla, ascoltarla, senza pregiudizi o senza altre idee, è così che dovrebbe essere davvero. La voce di tutti è uguale, e ognuno ha la propria esperienza da cui parlare, l'opinione di tutti è valida e importante'.

Lavorare in un mondo post #MeToo in cui la sorellanza è ora più celebrata che mai ha ugualmente fatto sentire Katherine come se la sua opinione non fosse solo importante ma valida. “La mia prima nomination ai Golden Globe è arrivata al tempo del movimento Time's Up. Reese Witherspoon mi ha contattato e abbiamo parlato al telefono. Ho pensato: 'Oh mio Dio, questa persona vuole darmi il benvenuto'. Abbiamo avuto un incontro il giorno prima e sono entrata in questa stanza di 25 delle attrici più esperte, mi sono sentita molto colpita dalle stelle ma allo stesso tempo mi sono sentita molto gradito.

'Mi sento ancora come se non sapessi al 100% chi sono e non voglio mettere etichette su me stesso perché mettiamo etichette sulle cose per renderle più facili da digerire.'

Sulle etichette

“Ho pianto un po' quando parlavo con alcuni di loro, perché, specialmente crescendo in questo settore, senti cose come, 'Le donne sono così, le donne sono così', e mi sono sentito così lontano dal verità', continua Katherine. 'Per rendersi conto che in realtà non abbiamo bisogno di competere - siamo una forza così indomabile insieme quando ci sosteniamo veramente a vicenda e siamo uniti, serve solo a sollevarci tutti!'

Con un accresciuto apprezzamento per il suo valore, è sicuro dire che Katherine non si accontenterà di essere etichettata, né ora, né mai. “Mi sento ancora come se non sapessi al 100% chi sono e non voglio mettere etichette su me stesso perché mettiamo etichette sulle cose per renderle più facili da digerire. Mi sento ancora irrequieto, ma in senso positivo perché al diavolo, fanculo, farò la mia scatola. In un lampo, mi viene offerto un assaggio di cosa vuol dire vivere nella testa di Katherine, mentre si ferma a pensare: 'Scusa, mi è appena tornata in mente la canzone di Gaga, dove canta, 'Forte donna, Non ho bisogno del permesso!'”

Questo è lo spirito di Katherine Langford, non chiede il permesso a nessuno, sta forgiando senza scuse il suo percorso in una nuova Hollywood.

Katherine Langford è ambasciatrice L'Oréal Paris e Cursed esce su Netflix il 17 luglio