Dopo essere salito alle stelle alla fama l'anno scorso come star di successo dello show di successo di Netflix banche esterne , Madison Bailey si è sentita in dovere di parlare della sua sessualità su TikTok. Quando diventa una delle coverstar digitali di Beauty of Pride Issue di GLAMOUR, si apre con Paula Akpan sul suo viaggio verso la realizzazione della sua pansessualità, le pressioni di essere un portavoce queer Gen-Z, l'importanza della rappresentazione queer e il suo amore sfrenato per la sua ragazza .


Messa in piega Kyle Kagamida Capelli Courtney Housner per la gestione degli artisti esclusivi utilizzando Amika Trucco Anthony Merante per Pat McGrath Labs. Madison indossa Pagliaccetto, Alexandre Vauthier; scarpe, Stuart Weitzman; orecchini, Nickho Rey; anelli, Misahara; Gioielli Bondeye

Madison Bailey, la star 22enne del teen drama di Netflix banche esterne , è irrefrenabile. Questo è il primo pensiero che mi colpisce mentre ci accingiamo a chiacchierare per l'intervista di copertina di Beauty of Pride Issue di GLAMOUR. Forse è il buonumore e la spensieratezza che porta alla nostra chiamata Zoom da Los Angeles ('Sapevo che l'avrei massacrata', esclama prima di registrare l'introduzione per il suo video GLAMOUR Unfiltered). Forse è anche il modo in cui appare alla chiamata, con un ombretto blu brillante sulle palpebre, audace come gli scorci della sua personalità. Tuttavia, mentre parliamo di più, diventa chiaro che l'attrice ha stabilito una fiducia e una sicurezza riguardo a chi è e al lavoro che sta cercando di fare.



Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

Originario della Carolina del Nord, i crediti di recitazione di Madison includono programmi TV Costantino , Signor Mercedes e Lampo nero . Tuttavia, il suo ruolo di Kiara - la figlia calma, calorosa e misurata di un ricco proprietario di un ristorante che ha ottenuto un posto in un gruppo di amici della classe operaia conosciuti come i 'Pogues' - in banche esterne è probabilmente il suo ruolo da protagonista. 'Lavorare alla serie è stato un vero e proprio ottovolante', mi dice. “C'è così tanta novità che ho sperimentato da quando sono nello show. Tutto ciò che riguarda l'essere un personaggio regolare, l'essere sul set così spesso e il lavorare con persone della mia età era una novità'.


Assumere il personaggio di Kiara ha assicurato orde di fan a Madison, ma ha anche conquistato i cuori per la sua apertura sulla sua vita personale: convivere con il disturbo borderline di personalità (BPD) e, l'estate scorsa, condividendo di essere pansessuale sui social media. Si è rivolta a TikTok per spiegare che ciò che conta di più per lei in un partner è 'cosa c'è dentro, boo' e, in un altro TikTok, ha presentato ai suoi fan la sua compagna, Mariah Linney, una giocatrice di basket dell'Università del North Carolina.

'La pansessualità ha più senso per come mi sento, e come mi sento è che voglio scegliere qualcuno in base a una connessione con l'anima, basato su qualcuno con cui ho davvero cose in comune, qualcuno con cui mi connetto davvero'


“Penso di essermi reso conto di essere un pan quando stavo rietichettando tutto il tempo. Ho pensato 'probabilmente c'è solo una cosa generale per questo' ed è la pansessualità, quindi l'ho preso e l'ho seguito', spiega l'attrice. 'Ero tipo, questo ha più senso per come mi sento, e come mi sento è che voglio scegliere qualcuno in base a una connessione con l'anima, basato su qualcuno con cui ho davvero cose in comune, qualcuno con cui mi connetto davvero - non è successo non importa davvero nessun altro dettaglio oltre a questo.”

Madison indossa Abito, Alberta Ferretti; collana e anello, gioielli Bondeye; orecchini e anello, Misahara


Per Madison, le prese con la sua sessualità sono iniziate alcuni anni fa, quando era al liceo. 'Probabilmente era quando avevo 15 o 16 anni ed ero... non lo so, mi sentivo fuori'. Si ferma a pensare prima di aggiungere: 'Mi sentivo un po' fuori di testa, ma ero a Kernersville, nella Carolina del Nord - non avevo davvero questa comunità e, se c'era questa comunità, non mi sembrava il posto più sicuro per gravitare verso in quella città.” Sarebbero passati alcuni anni prima che Madison uscisse con qualcuno che non era un ragazzo cisgender, ma per lei, è allora che le cose hanno iniziato a connettersi per lei: 'Ero tipo, OK, c'è dell'altro in questo. So che c'è di più in questo.”

Per vedere questo incorporamento, devi dare il consenso ai cookie dei social media. Apri le mie preferenze sui cookie.

Comprendere la sua queerness è reso ancora più complicato dal suo disturbo borderline di personalità. 'Con l'essere pan e con un disturbo della personalità, ho sicuramente capito dove cado in tutto questo', condivide l'attrice. “Ho una personalità molto ampia e ho molte crisi di identità, quindi non sapevo quale parte di essa fosse la mia sessualità e quale parte di essa mi sentissi diversa quel giorno. Quindi ho dovuto davvero capire che la mia ampia personalità probabilmente gioca in questo.” Lei fa una pausa. 'Non lo so. So solo che questo è quello che sono, questo è quello che mi piace e questo è quello che sto facendo. So di essere pan e ho anche un disturbo della personalità'.

Dopo aver esplorato la sua sessualità per oltre mezzo decennio, la stranezza di Madison non è nuova, anche se potrebbe essere stata percepita diversamente dagli spettatori. 'Sento che la gente ha preso quel TikTok come 'questo sono io che esco' e, davvero, non ci ho pensato molto. TikTok mi è sembrato un buon modo per elencare le informazioni su come mi identifico'.


Come sanno tutte le persone che si identificano da qualche parte all'interno dell'ombrello sempre più ampio di LGBTQIA+, non si 'esce' solo una volta; sei spesso costretto a condividere la tua comprensione della tua sessualità e/o genere ancora e ancora nella pletora di ambienti e questo non era diverso per il banche esterne attrice. 'Lo spettacolo è uscito e poi mi sono sentito come se dovessi fare un qualche tipo di coming out, anche se era di dominio pubblico per i miei amici e i miei 2.000 follower che avevo prima', sottolinea. 'Ma ero tipo, probabilmente dovrei dire a tutti questi milioni di persone come mi sento.'

Non c'è da meravigliarsi se essere stata colpita dalla visibilità e dalla fama - con il suo seguito su Instagram che è salito a 3,6 milioni - ha completamente spostato il suo rapporto con i social media. 'Ho un rapporto di amore/odio con i social media per molte ragioni', dice in modo contemplativo. 'Lo amo nel senso che può davvero creare una comunità ovunque e penso che lo abbiamo visto tutti durante la pandemia'.

E ha ragione: abbiamo visto gli spazi digitali, in particolare gli spazi digitali queer, essere costruiti durante la notte per fornire supporto e risorse al posto dei Pride fisici e della vita notturna e dell'intrattenimento queer. Per uno come Madison, che ascolta da una piccola città senza comunità queer visibili, i social media sono una manna dal cielo. Tuttavia, non è senza un aspetto negativo: 'Non ti connetterai con tutto ciò che vedi su Internet e mi sento come se le persone non si connettono con qualcosa, lo colpiscono', aggiunge. “Non mi piace questo dei social media – non amo che le persone non possano essere come, questo non fa per me.”

Madison indossa In alto, Longchamp; pantaloni, Alexandre Vauthier; scarpe, Stuart Weitzman; orecchini, Nickho Rey, Misahara; anello, gioielli Bondeye

Considerando che i suoi sentimenti nei confronti dei social media cambiano quotidianamente, mi porta a chiederle se sente la pressione di essere un'icona o una portavoce queer, a cui risponde con un sonoro 'sì'. “Mi sento come se, per me, l'intera scoperta queer fosse solo dentro di me e stavo solo cercando di capire dove inserirmi in quella. Poi, ho avuto immediatamente questa piattaforma e c'era la pressione per sapere tutto di tutti gli altri nell'intera comunità LGBTQ+, cosa che non conoscevo'.

È forse il motivo per cui la cantautrice californiana Kehlani - che di recente ha condiviso di essere lesbica ed è 'sicuramente su una scala non binaria' - risuona così tanto con lei. “Una cosa che amo di Kehlani è che è molto autentica con se stessa. Non ci sono molte persone apertamente queer nell'R&B e c'è molta pressione per cantare canzoni romantiche, mi piace che si allontani da quello e che sia autentica in quello che sta facendo.

“Possiamo mostrare le persone queer senza che sia una triste storia queer – possono semplicemente essere lì, fare le loro cose; non ha bisogno di essere la trama”

È un approccio che Madison sta abbracciando con tutto il cuore per quanto riguarda la sua carriera. Ad esempio, quando parliamo dei tipi di ruoli futuri che vuole interpretare, lei cerca 'ruoli normali' che sono anche solo queer. “Perché quattro personaggi su cinque non possono essere queer e poi c'è quel personaggio etero? Questa è una cosa, potrebbe essere una cosa!” esclama. Il che ci porta a ridere dell'errore perpetuato dalle narrazioni di Hollywood in cui c'è sempre quell''amico gay' aggiunto a un gruppo di amici ('Non c'è modo che tu ti isoli volontariamente con un gruppo di persone etero!' aiuta ma dire).

Madison indossa Top e pantaloni, entrambi Alberta Ferretti; scarpe, Jimmy Choo; orecchini, Nickho Rey; anello, gioielli Bondeye

Inoltre, vuole interpretare più ruoli che riflettano anche la sua esperienza di esplorare la sua queerness con un ambiente di supporto. Mentre lottare con le difficoltà che le comunità queer e trans hanno affrontato – e continuano ad affrontare – è di fondamentale importanza, vuole più esperienze aggiunte al canone che non sempre si incentrano sul dolore e sul rifiuto. “Possiamo mostrare le persone queer senza che sia una triste storia queer – possono semplicemente essere lì, fare le loro cose; non ha bisogno di essere la trama', afferma. Vuole storie più queer che parlino di gioia: la gioia di ritrovare se stessi e trovare la propria famiglia, che sia platonica o romantica, biologica o scelta.

La gioia è stata così difficile da afferrare in modo tangibile nell'ultimo anno, considerando la distruzione e lo sconvolgimento che ha portato a livello globale. Per molti di noi, abbiamo dovuto concentrarci sulle scintille luminose e sulle sacche di felicità che siamo stati in grado di trovare e coltivare durante questo periodo e, per Madison, uno di questi è stato il suo rapporto con Mariah. 'Quando sono con la mia ragazza, ne sento la gioia quotidiana', condivide timidamente. “Mi sento felice con lei ogni singolo giorno. Potrebbe sembrare banale, ma sono così serio: la gioia è semplicemente essere quello che sono con la mia ragazza ogni singolo giorno'.

“Non abbiamo freddo… Nomina una persona queer che ha festeggiato un giorno per il suo compleanno, quel giorno. Extra, extra, leggi tutto!”

Madison si illumina mentre parla dei programmi di una settimana che lei e Mariah hanno per il loro prossimo anniversario, tra cui 'hotel romantico, cena e amarsi l'un l'altro per un fine settimana'. Questo ci porta naturalmente a discutere di quanto siano strane le persone quando celebrano le persone che amano. 'Non abbiamo freddo', dico, a cui Madison risponde prontamente, 'Nomina una persona queer che ha festeggiato un giorno per il suo compleanno, il giorno. Extra, extra, leggi tutto!”

Mentre la ascolto parlare del suo amore con gioia ed eccitazione sfrenate, non posso fare a meno di chiedermi se Hollywood sia pronta per questa giovane star ventenne che è già così sicura di sé quando si tratta della sua comprensione di se stessa . Mentre chiudiamo la chiamata e ci salutiamo, penso che, sì, Madison Bailey, in tutta la sua incandescente gloria queer, sia davvero irrefrenabile.

Madison sul potere della bellezza e del trucco...

Il numero Beauty of Pride di Q GLAMOUR riguarda la bellezza e l'identità. Quando hai scoperto per la prima volta il trucco?

A Quando avevo 14 anni, guardavo video su YouTube, guardavo un tutorial sul trucco di 18 ore. Vorrei semplicemente sedermi lì e dico, OK, lo farò domani quando non ho nessun posto dove andare. Frequento la terza media e pensavo, non lo indossi da nessuna parte.

D Come è cambiato il tuo rapporto con la bellezza e il trucco nel corso degli anni?

A Il mio rapporto con il trucco, come è cambiato? O come è cambiato il mio rapporto con le sopracciglia? Le mie sopracciglia hanno fatto il giro del mondo e sono tornate! ah! Ma il mio rapporto con il trucco è rimasto abbastanza coerente. Mi sento sicuro quando lo indosso. Mi sento bene alcuni giorni in cui non lo faccio. Adoro indossare look divertenti.

D Perché pensi che l'espressione attraverso la bellezza e il trucco sia così importante per molte persone che sono sotto l'ombrello LGBTQIA+?

A Per alcune persone, è ciò che le spinge ad esplorare. È così tenero e può essere di conforto. Può essere una maschera oa volte il trucco sembra nascondersi in bella vista, lo fa davvero. E penso che sia così importante per le persone che stanno esplorando, perché è qualcosa che puoi indossare, cancellare e capire. Per alcune persone, è la distinzione tra mascolinità e femminilità, e talvolta è ciò che [usano] per sfocare le linee, o creare le linee. Non ci sono regole per il trucco, e mi sento come se le persone queer se ne fottessero davvero!